google-site-verification=fod-z4SeXg4D3IWqanR78__QmDdLgTJwMTnx_CsEodI

Danza vs Comunicazione

September 27, 2018

La danza è presente nella cultura e nella storia umana da secoli. Originariamente doveva essere usata principalmente come mezzo di comunicazione per riti e cerimonie. Al giorno d'oggi, la danza non è solo nei teatri e negli spettacoli, ma anche nei media, nelle scuole e persino in flash mobs in centri commerciali.

 

La danza non è solo per chi vuole diventare un ballerino professionista; chiunque può imparare a ballare uno dei tanti stili in qualsiasi momento della vita. Attraverso la danza, i ballerini esprimono emozioni, trasmettendo un messaggio al pubblico. In questo blog parleremo di come la danza può essere usata come mezzo di espressione e come le persone reagiscono a questa manifestazione.

 

Secondo la coreografa, Diana F. Green, la danza usa il corpo come strumento. Nel suo libro, Coreografia dall'interno, il linguaggio del corpo può essere esagerato e astratto nella danza per proiettare un numero infinito di sentimenti, stati d'animo ed emozioni.

Molti coreografi, in particolare quelli che si ribellano contro uno stile moderno troppo drammatico, hanno ignorato questo lato coreografico e hanno abbracciato solo l'astrattezza del movimento. Green sottolinea quanto sia cruciale riconoscere entrambi i lati dello spettro e godere, come pubblico o esecutore, di spettacoli coreografici basati sull'emozione sia astratta che letterale. La coreografia si serve della forma umana e di una forma d'arte connessa alla forma umana per raccontare una storia indipendentemente dal fatto che si abbia intenzione di voler raccontare una storia.

E’ naturale per il pubblico leggere le emozioni e le sensazioni quando guarda qualcuno muoversi sul palco.

 

Molti studi sperimentali sono stati eseguiti per trovare gli elementi fondamentali dei movimenti che comunicano emozioni diverse. Alcuni hanno incluso studi di scansione del cervello che mostrano le diverse aree del cervello che si illuminano quando le persone guardano l’espressione delle emozioni.

 

Uno di questi studi è stato condotto a Edimburgo, nel 2010, da Peter Lovatt. Lo psicologo della danza, Peter Lovatt, dell'Università di Hertfordshire, ha condotto un esperimento per determinare in che modo le persone trasmettono i sentimenti attraverso la danza e in che modo il pubblico li percepisce.

Attraverso un esercizio chiamato "think-aloud-protocol", è stato chiesto ad un gruppo di persone di guardare dei pezzi di danza diversi, in una vasta gamma di stili (per esempio, classica indiana, balletto e hip-hop) chiedendogli di esprimere ad alta voce quello che pensavano mentre guardavano i pezzi.

Hanno scoperto che anche quando le persone guardavano pezzi di danza che non erano coreografati ma esprimevano semplicemente emozioni, le persone cercavano ancora di dare un senso ai pezzi e spesso dicevano cose come "Oh sì, ovviamente la ama, ma non vuole che le stia vicino, per questo rifiuta le sue avance ", o simili interpretazioni. Ha continuato la sua analisi facendo un esperimento con coreografi e ballerini. Ciascuno doveva eseguire una sensazione specifica sempre documentando ciò che il pubblico percepiva. Ha concluso che siamo in grado di riconoscere le emozioni quando sono espresse attraverso il corpo in movimento e la danza.

 

La danza è uno dei modi più liberatori e sinceri di esprimere sentimenti. La comunicazione non è limitata alle sole parole, poiché il movimento è un fattore essenziale nell'esprimere noi stessi.

 

 

Please reload

Recent Posts

September 27, 2018

Please reload

Archive

Please reload

Tags

Please reload

 

Via Mazzini, 41 
Roseto Degli Abruzzi (TE) 64026

©2018 by Blackon Media

Follow

Contact

3333690523

Address